Prime Pagine

Olympiakos – Juventus 1-0: Allegri perde ma non sfigura. Ora è dura qualificarsi

By Lorenzo Vendemiale

La trasferta di Champions League ad Atene è una tragedia greca per la Juventus. I bianconeri perdono 1-0 contro l’Olympiakos e mettono a rischio la qualificazione agli ottavi di finali in quello che al momento del sorteggio persino Beppe Marotta aveva definito “un gironcino molto gradito”. Sul campo si sta trasformando in un incubo, con la seconda sconfitta consecutiva dopo quella di Madrid. Stavolta la Juventus non sfigura, ma esce battuta comunque: tradita da un inguardabile Pirlo e sferzata da Dominguez nel primo tempo; fermata dal portiere Roberto nella ripresa, quando avrebbe ampiamente meritato il pareggio. Miracoloso e segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

Arrigo Sacchi come non lo avete mai letto: vita, idee e cortocircuiti dell’esteta

By Pierluigi Giordano Cardone

copertina ARRIGO Sicacopertina ARRIGO Sica

Il pregio principale di “Arrigo” è quello di aver battuto 0-4 fuori casa lo scetticismo fisiologico che accompagna un libro – l’ennesimo libro – su Sacchi Arrigo da Fusignano. E invece il romanzo di Jvan Sica (Edizioni inCONTROPIEDE, 187 pagine, 14,50 euro, acquistabile direttamente – senza intermediari – sul sito della casa editrice veneziana) è capace di trattare l’inconscia difesa a uomo del lettore come una Steaua Bucarest qualsiasi in una finale di Coppa Campioni non qualsiasi: con una costruzione globale del progetto (diciamo ‘a zona’), che parte dal calcio ma sa arrivare molto oltre, che mette al segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

Salta i cancelli della Casa Bianca, fermato vicino ad uno degli ingressi

By [email protected] (Redazione Repubblica.it)

segue…

Source: Repubblica Homepage

Olympiacos-Juventus 1-0, per i bianconeri il cammino ora è in salita

By [email protected] (Redazione Repubblica.it)

Segna l’ex Palermo Kasami nel primo tempo giocato meglio dai greci. Nella ripresa la squadra di Allegri si sveglia, ma il portiere Roberto, soprattutto su…

segue…

Source: Repubblica Homepage

Firme false, acrobazie e furbate in Senato per approvare la mozione pro Renzi

By Redazione

Il momento è delicato. L’Europa sta esaminando i conti dell’Italia, e ancora una volta ci giochiamo la faccia. Non si tollerano contrattempi. Le mozioni sulle dichiarazioni che il premier ha fatto nel pomeriggio di mercoledì 22 ottobre in Senato in vista del Consiglio europeo di giovedì e venerdì vanno approvate senza intoppi. A costo di fare carte false. A denunciarle in aula dopo aver letto uno scoop di Carlo Tecce sul Fatto Quotidiano di mercoledì, è il leghista Roberto Calderoli. “Le firme in calce al documento presentato dalla maggioranza non sono autentiche, ma fatte da un’unica mano”, accusa segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

M5s, infuocata assemblea congiunta dei parlamentari. Possibile nuova ondata di espulsioni

By [email protected] (Redazione Repubblica.it) Sono in 7 o addirittura 8 a rischiare l’epurazione. In particolare nel ciclone Bechis e Iannuzzi. Mentre Occupy palco sfida Grillo segue…

Source: Repubblica Homepage

Modena piange don Mario Rocchi, l’esempio italiano del cattolicesimo sociale

By Annalisa Dall’Oca

Salvò ufficiali inglesi rinchiusi su un treno diretto ad Auschwitz, liberò prigionieri, sfamò rifugiati. E quando la Seconda Guerra Mondiale finì, dedicò la sua vita ad aiutare i giovani, costruendo la Città dei Ragazzi di Modena, punto di riferimento e casa per intere generazioni in difficoltà. E’ morto il 19 ottobre a 101 anni, don Mario Rocchi, ricordato dall’Italia così come dall’Inghilterra tra i più alti esempi di cattolicesimo sociale. Il sacerdote che, assieme a don Elio Monari, trucidato dall’esercito nazifascista, salvò la vita di un gruppo di soldati britannici accompagnandoli sino allo Stato Vaticano, guadagnando così la gratitudine della segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

Documento pro Renzi, la maggioranza fa carte false: le firme non sono autentiche

By Carlo Tecce

Un documento anomalo (e apocrifo) al Senato, farcito con firme sospette. Per blindare il governo e liquidare il delicato discorso di stamattina (22 ottobre) in aula di Renzi sulla manovra all’esame della Commissione europea, i capigruppo di maggioranza, un po’ affannati e senz’altro premurosi, sette giorni fa, hanno spedito agli uffici di Palazzo Madama una proposta di risoluzione per ottenere un plebiscito e tanti saluti, al massimo una cartolina da Bruxelles. Renzi sarà in trasferta giovedì e venerdì per il Consiglio europeo.

Le righe sono due, proprio due: “Udite le comunicazioni del presidente, relative alla riunione dei capi di Stato e segue…

Source: Il Fatto Quotidiano