Prime Pagine

Crisi, chiude la Sandvik. Operai: “Azienda sta bene, ma preferisce produrre all’estero”

By Gianmarco Aimi

Non è bastata la manifestazione choc nei giorni scorsi dei 57 lavoratori dichiarati in esubero dalla Sandvik di San Polo di Podenzano (che diventeranno un’ottantina tenendo conto dell’indotto) per ottenere una risposta, dopo che la multinazionale svedese aveva annunciato di voler chiudere in provincia di Piacenza. Le croci blu davanti allo stabilimento sono ancora tutte ben piantate a terra ma di chiarimenti, per ora, neppure l’ombra. “L’azienda va bene, ha fatturato milioni di euro, il nostro distaccamento è tra i più produttivi visto che abbiamo ottenuto vari premi produzione, eppure vogliono chiudere” ha spiegato Giuseppe Ragone, membro del comitato aziendale segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

Cgil Bologna, ex delegato Fiom Lunghi è il neo segretario. Camusso: ‘Scelta collettiva’

By Annalisa Dall’Oca

Eletto con 121 voti favorevoli, 8 contrari, 4 astenuti e una scheda bianca, è l’ex delegato Fiom Maurizio Lunghi il nuovo segretario della Camera del lavoro di Bologna. L’uomo che dovrà ricompattare le fila del sindacato cittadino nel suo momento più difficile, con la spaccatura tra Susanna Camusso e Maurizio Landini, nata in seguito all’accordo sul Testo unico di rappresentanza siglato dal numero uno della Cgil con Confindustria, Cisl e Uil, ancora fresca nella memoria, rappresenta entrambe le anime delle due correnti che il 5 marzo scorso avevano diviso la camera del lavoro più grande d’Italia, tanto da spingere segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

Roma, Authority: “Tempi e costi lievitati per la Nuvola dell’archistar Fuksas”

By Redazione

L’archistar Massimiliano Fuksas un mese fa aveva denunciato il forte ritardo nello stato dei lavori de La Nuvola, il polo congressuale più grande d’Europa in costruzione a Roma. All’architetto romano era stata tolta la direzione artistica dell’opera per la quale sono stati stanziati 276 milioni di euro.

Adesso sul cantiere è arriva il duro giudizio dell’Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici (Avcp): molte le varianti al progetto originario, tempi e costi lievitati e anche l’ombra di un ipotetico danno all’erario. I rilievi sono stati segnalati alla Procura della Corte dei Conti e al Dipartimento del Tesoro e il segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

Aborto, medico obiettore rifiuta visita a paziente. La Regione chiede provvedimenti

By Renzo Parodi

Un medico obiettore si rifiuta di assistere una paziente che ha assunto la pillola abortiva RU 486. Non ci sono altri dottori in turno e la donna per farsi visitare è costretta a chiedere l’intervento della polizia. E’ l’episodio che imbarazza l’Ospedale San Martino di Genova e ora a chiedere spiegazioni è la Regione Liguria. L’assessore alla salute Claudio Montaldo ha scritto al direttore generale Mauro Barabino e al direttore sanitario Alessandra Morando, chiedendo un intervento per una situazione di “assoluta gravità”. L’episodio risale al sabato di Pasqua scorso. Una giovane donna si presenta nella struttura, la più grande della segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

Seat Pagine Gialle, chiude Voice Care. Gestisce il call center 89.24.24

By Stefano De Agostini

L’indotto di Seat Pagine Gialle perde pezzi. Dal 1 maggio Voice Care, che per Seat gestisce servizi di call center, chiuderà i battenti tra le polemiche: mentre la società accusa l’ex monopolista pubblico degli elenchi telefonici di avere avuto un ruolo “decisivo” nella cessazione delle attività, i 200 dipendenti in procinto di perdere il lavoro annunciano manifestazioni davanti alla sede centrale di Seat a Torino e al Comune del capoluogo piemontese. I numeri della crisi di Seat sono sotto gli occhi di tutti: un bilancio 2013 chiuso con 347,6 milioni di perdite e 1,46 miliardi di debiti, 2,4 miliardi segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

Mps, i pm: “Mussari e Vigni acquisirono Antonveneta per soddisfare la politica”

By Redazione

Giuseppe Mussari e Antonio Vigni, rispettivamente ex presidente ed ex direttore generale di banca Monte dei Paschi di Siena, decisero l’acquisizione di Antonveneta per soddisfare interessi della politica. A dirlo sono i pm titolari dell’inchiesta su Mps, nel decreto (depositato l’11 aprile) che chiede l’archiviazione per l’istituto, inizialmente indagato in base alla legge 231 sulla responsabilità oggettiva dell’azienda per reati degli amministratori. Gli ex vertici di Mps, scrivono Giuseppe Grosso, Aldo Natalini e Antonino Nastasi, avevano “un modus operandi autoreferenziale, verticistico ed asservito al soddisfacimento di interessi in generale distonici da quelli dell’ente“. E proprio a questi “interessi e segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

Visti dagli Altri: l’Italia di Matteo è trasparente

By Giampiero Gramaglia

L’Italia di Renzi è trasparente. Ma, attenzione!, la desecretazione di documenti sui misteri d’Italia accumulati nella Prima Repubblica non c’entra niente. Il fatto è che l’attenzione dei media esteri s’è molto rarefatta, in questi giorni, per il nostro Paese e, in particolare, per la nostra politica: sarà forse la Pasqua, sarà anche la storia dei due Papi Santi che suscita tante curiosità, d’Italia si parla poco (e neppure male). Insomma, non ci badano.

La si può leggere in positivo, come un segno di normalità. Persino le vicende giudiziarie, diluite nel tempo all’infinito, di Silvio Berlusconi segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

Furbetti del credito, Zaleski si prepara a restituire alle banche 400 dei 2.200 milioni di debiti

By Redazione

Romain Zaleski si prepara a dare un po’ di respiro al sistema bancario italiano. La Tassara del finanziere franco polacco vicino al presidente di Intesa SanPaolo, Giovanni Bazoli, è pronta a vendere la quota complessiva detenuta nella banca polacca Alior incassandone circa 400 milioni di euro, poco meno di un quinto del debito complessivo che la società deve ancora versare alle banche italiane. Lo ha dichiarato all’Adnkronos Helene Zaleski, la figlia del finanziere franco-polacco che riveste attualmente il ruolo di presidente del consiglio di sorveglianza di Banca Alior.

“Sì, l’intenzione è questa”, ha detto dopo la vendita del 4,7% per 62,2 segue…

Source: Il Fatto Quotidiano