Prime Pagine

Cina, Mercedes e Audi nel mirino dell’Antitrust: “Manipolazione dei prezzi”

By Francesco De Palo

L’Antitrust cinese mette nel mirino le case automobilistiche tedesche. Pechino sta facendo l’esame del sangue alle multinazionali che barano sui prezzi in Cina: dopo il caso dell’Audi (pronta a pagare una mega multa per chiudere la querelle) anche la Mercedes è interessata. E’colpevole di manipolazione dei prezzi come riferito dall’agenzia di stampa ufficiale Xinhua. Secondo l’Antitrust cinese, la Mercedes ha approfittato della propria posizione di mercato “per controllare i prezzi dei pezzi di ricambio e i lavori di riparazione e manutenzione”, ha detto il capo del Comitato dei monopoli della provincia di Jiangsu, Zhou Gao, all’agenzia Xinhua. Al momento non segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

Monaco, il Comune pensa di tornare a Windows: “Con Linux bassa produttività”

By Luigi Ferro

Monaco di Baviera riapre l’eterna guerra fra Windows e Linux. Il Comune tedesco starebbe infatti valutando la possibilità di tornare a utilizzare il sistema operativo ideato da Bill Gates. Circa dieci anni fa Monaco aveva scelto l’open source segnando una vittoria importante per il mondo Linux. L’amministrazione aveva scelto LiMux, una distribuzione sviluppata appositamente per gli uffici dell’ente locale. Non è stato un processo facile e indolore, ma secondo i dati pubblicati dall’amministrazione nel 2011 erano stati risparmiati circa quattro milioni di euro per la gestione dei sistemi informatici. Scegliendo l’open source il Comune ha evitato di spendere i soldi segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

‘Accademia Forza Italia’, offerta da non perdere, solo cento posti!

By Michele Fusco

Ecco dove sono finite le tre famose, ex rivoluzionarie, ormai vecchie e stanche “I” berlusconiane di almeno due lustri e passa fa! Le ricordate, erano “Internet“, “Impresa” e “Inglese“, secondo il Cav. Dovevano cambiare il mondo, ma ebbero vita così breve e insignificante che per ricordarle vi rimando a uno spiritosissimo pezzo di Sebastiano Messina su Repubblica del 2001. Bene, quelle tre “I” sono state inghiottite dalla Pegaso, sì proprio lei, l’Università Telematica, che le rilancia sul suo sito, rimodellandole un po’. “I-University – scrive con una certa enfasi internettiana – : Intelligenza, Indipendenza, Integrazione. Questi i segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

Rapite in Siria, stampa araba: “Vanessa e Greta stanno bene, Italia trattava riscatto”

By Redazione

Vanessa Marzullo e Greta Ramelli “stanno bene”. E’ possibile che le due cooperanti italiane di 20 e 21 anni scomparse in Siria alla fine di luglio possano essere liberate. Lo scrive al-Quds al-Arabi, il quotidiano panarabo edito a Londra, in un articolo da Idlib, nel nordovest della Siria, datato 19 agosto, quindi precedente alle rivelazioni del Guardian, secondo cui ci sarebbero anche due donne italiane tra i quattro ostaggi stranieri sequestrati da militanti dello Stato islamico vicino Aleppo negli ultimi giorni.

Al-Quds al-Arabi cita una fonte della “sicurezza” del gruppo di ribelli islamici ‘Ahrar Sham‘ nella periferia di Idlib, secondo segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

Banche, Bank of America patteggia multa da 16,6 miliardi per i mutui subprime

By Redazione

Bank of America, come anticipato all’inizio di agosto da Wall Street Journal e New York Times, ha patteggiato una multa record da 16,65 miliardi di dollari con il Dipartimento della giustizia Usa per chiudere chiudere definitivamente la vicenda legata ai mutui subprime. Lo ha reso noto la stessa banca statunitense, che pagherà in contanti 9,65 miliardi mentre con i restanti sette miliardi verranno risarciti i risparmiatori in difficoltà. Alla luce dell’accordo, l’utile lordo del terzo trimestre dovrebbe ridursi di circa 5,3 miliardi. La sanzione è la più pesante mai inflitta a un istituto finanziario: eclissa sia quella da <a class="colorbox" rel="nofollow" segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

La mia estate: ‘Voci dalla Montagna’ e il Festival su John Fante

By Maurizio Di Fazio

E’ stata l’estate delle decapitazioni postate su Youtube e del virus Ebola immanente, della recessione tecnica “ma ne riparliamo dopo le vacanze, gufi” e dei delitti estivi sempre più insensati e atroci. E’ stata l’estate dell’estate che non è arrivata mai.

Ma l’estate è anche e soprattutto una questione privata.

La mia estate è cominciata con un concerto di Caetano Veloso. Era la prima volta che riuscivo a sentirlo dal vivo; e vederlo scatenare una platea di venti-trentenni, infilando perle di gioia di vivere e riflessione esistenziale, e poco dopo scoprire incredulo, “indagando” wikipedia, che Caetano, carismatico e scattante come un grillo, segue…

Source: Il Fatto Quotidiano