Prime Pagine

Ice Bucket Challenge: Renzi, Lorenzin e Madia, ma ci fate o ci siete?

By Gherardo Liguori

Premessa

Come molti di voi sanno, una delle attività più seguite di quest’estate è l’Ice Bucket Challenge, ossia la campagna di sensibilizzazione per reperire fondi per la ricerca sulla Sclerosi Laterale Amiotrofica (Sla). Cosa prevede? Chi viene sfidato ha 24 ore di tempo per rovesciarsi addosso un secchio di acqua gelata, altrimenti deve fare una donazione (ovviamente può fare anche entrambe le cose). Una volta superata la prova, si ha la possibilità di sfidare altre persone.

Statistiche ufficiali

Negli Stati Uniti sta avendo un successo senza precedenti: l’associazione americana Als che ha lanciato questa campagna, ha comunicato di aver raccolto 62,5 segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

Ministro Giannini, perché non vendere direttamente ai privati le scuole pubbliche?

By Michele Fusco

Perché Della Valle, dopo aver sponsorizzato il Colosseo, possa mettere qualche milioncino anche nella scuola pubblica dei nostri figli, è necessario che ci sia un “ritorno”. E se il ritorno di immagine è del tutto evidente quando si parla di uno dei monumenti più conosciuti e frequentati al mondo, resta più nebulosa l’idea del ministro Giannini, secondo cui soldi privati dovrebbero confluire nella scuola pubblica (“Penso all’investimento delle imprese private nella scuola pubblica – ha detto al Meeting di Rimini -. È un tabù, ma una realtà in gran parte del mondo. Faccio anzi un appello agli imprenditori, anche medi segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

Ebook: libri digitali obbligatori dall’anno scolastico 2014/2015?

By Marinella Zetti

Pare proprio che anche con la scuola Matteo Renzi voglia stupirci, lo ha dichiarato in un’intervista al settimanale Tempi. Ma lo stupore non è sempre positivo, a volte si rimane senza parole anche per qualcosa di così negativo, appunto, che ci lascia senza parole. E potrebbe essere questo il caso della riforma della scuola, annunciata nei mesi scorsi dal capo del Governo e al Meeting di Rimini dalla ministra dell’Istruzione Stefania Giannini, che approderà sul tavolo del Consiglio dei Ministri il 29 agosto.

Nelle enunciazioni recenti, i punti cardine sono altri (supplenze, meritocrazia, assunzioni, edilizia segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

Padoan: “Tagli su tutto. Ci sono margini anche su sanità e istruzione”

By Redazione

“Pronti a risparmiare su tutto, i tagli sono necessari, ma gli obiettivi dei tagli di spesa terranno conto del quadro economico peggiorato”. Sono queste le parole di Pier Carlo Padoan dalle colonne del Corriere della Sera. Il ministro dell’Economia spiega che “nella ricerca dell’efficienza si possono mettere in discussione anche diritti acquisiti o presunti tali. Tutta la spending review – dice – è un’operazione altamente politica: si tratta di individuare le priorità , e in un periodo di risorse limitate. E’ un’operazione politica valutare se la spesa che si è accumulata nel tempo si debba considerare acquisita o se non segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

Musica: ‘Sassi’ album d’amore e di felicità

By Pasquale Rinaldis

Soltanto con l’arrivo dell’estate e con la conseguente pausa nelle pubblicazioni, lanci, comunicati stampa e produzioni da parte delle varie etichette, si ha la possibilità di fermarsi e rendersi conto di quanto lasciato incolpevolmente alle spalle o dimenticato. E fare belle scoperte. Come questo Sassi, secondo album registrato in studio dalla cantautrice pesarese, Maria Antonietta, al secolo Letizia Cesarini, uscito nel marzo scorso per Tempesta Dischi e prodotto da un protagonista del nuovo pop italiano, Brunori Sas, al secolo Dario Brunori.

È un disco personale, introspettivo, con un titolo che è un riferimento a un verso dell’Ecclesiaste, uno dei libri sapienziali segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

Champions League, il Napoli a Bilbao: per passare il turno niente calcoli

By Andrea Tundo

Lontano dal San Paolo, dentro il San Mames, Napoli e Benitez si aggrappano a San Gonzalo. Questione di statistica, quella migliore per un attaccante. Higuain ha segnato dieci gol all’Athletic Bilbao, compreso lo spettacolare destro dell’andata che ha tenuto viva la speranza e allontanato le preghiere a San Gennaro. Non serve scomodare il patrono per acciuffare la qualificazione ai gironi di Champions League, gli azzurri non invocano miracoli. Bastano molto più terreni gol e forma fisica per affrontare l’onda d’urto dei 50mila attesi nella Catedral, dove i tifosi sperano di rompere l’incantesimo. L’Athletic manca dalla prima competizione europea ormai da segue…

Source: Il Fatto Quotidiano