Prime Pagine

InterRail, compie 45 anni il giro d’Europa in treno che ha formato una generazione

By Marco Mazzetti

Uno zaino in spalla, pochi soldi in tasca e molti treni da prendere. Da sempre fare un InterRail è un’esperienza unica, che per molti ha segnato il passaggio dall’adolescenza alla maturità. Ideato nel 1972 dall’associazione delle Ferrovie Internazionali (UIC), il pass per viaggiare a costi ridotti in Europa compie 45 anni. Un lasso di tempo in cui il nostro continente è cambiato sia da un punto di visto politico che geografico. All’epoca il biglietto era gratuito ed era riservato solo per 21 Paesi. Il primo manifesto, disegnato dal grafico francese Guy Georget, ritraeva una coppia di ragazzi con in mano segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

Terrorismo, siamo come ‘una palla di neve all’inferno’

By Giulietto Chiesa

Nota per tutti coloro che continuano a esaltare la civiltà occidentale come la più evoluta.

È una citazione, cioè non è mia. È di Gregory Bateson (Verso un’ecologia della mente). Ma mi pare utile per una riflessione, specialmente di coloro che non sopportano che si “parli male” dell’America (vista qui come metafora dell’Occidente, cioè di noi stessi). Di cui adorano tutti i sottoprodotti tecnologici che si illudono di controllare e che consumano. E di cui accettano ormai come unica realtà e possibilità, tutte le conseguenze belliche, di violenza, di sopraffazione sui più deboli. Mi fermo qui. Parla Bateson (e io segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

La star di The Handmaid’s Tale difende Scientology su Instagram: “Non è come il regime fondamentalista della serie”

By F. Q.

😜

Prima Mad Men, poi Top of the Lake (grazie al quale ha vinto un Golden Globe), infine The Handmaid’s Tale: per l’attrice americana Elisabeth Moss gli ultimi anni sono stati esaltanti. E proprio The Handmaid’s tale, splendida serie distopica ambientata in un’America misogina che schiavizza le poche donne fertili rimaste, è al centro di un botta e risposta interessante su Instagram tra l’attrice e una commentatrice.

Elisabeth Moss è da tempo membro di Scientology, la controversa “chiesa” tradizionalmente amata da alcune star di Hollywood (Tom Cruise su tutti), ma non ha mai amato parlare della sua “fede”. L’eccezione è arrivata sui segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

Pamplona, il toro è infuriato ma lui gli va incontro. E si salva con un’acrobazia spericolata

By F. Q.

Il video è stato girato a luglio di quest’anno, durante la tradizionale corsa dei tori di San Firmino a Pamplona, in Spagna. La manifestazione è, insieme alla Corrida, una delle più contestate dagli animalisti (e non solo).

L’articolo Pamplona, il toro è infuriato ma lui gli va incontro. E si salva con un’acrobazia spericolata proviene da Il Fatto Quotidiano.

segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

Twiga, rapina da 20mila euro nel locale vip di Briatore e Santanchè

By F. Q.

Alba amara per il Twiga di Marina di Pietrasanta, il locale delle celebrità di proprietà di Flavio Britatore e Daniela Santanché. Un rapinatore coperto da occhiali da sole e armato di pistola, ha infatti minacciato un dipendente mentre contava l’incasso della serata. Il “bottino” è stato di circa 20 mila euro, con il rapinatore che poi è fuggito in un’auto già pronta, a bordo della quale lo aspettava un complice.

L’Ansa racconta che, secondo la polizia, i banditi avrebbero approfittato del momento delle pulizie che seguono la fine della lunga nottata del sabato per introdursi nel locale, attraverso una porta sulla segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

Attentato Barcellona, caccia al terrorista in fuga: “Non sappiamo dove sia. Cellula aveva contatti con altri Paesi europei”

By F. Q.

Decine di posti di blocco alla ricerca di tre auto e un uomo, sempre lui, Younes Abouyaaqoub. il principale ricercato per la strage compiuta sulla Rambla di Barcellona dalla cellula jihadista di Ripoll. Domenica mattina, la polizia catalana – pur non avendo idea di dove si trovi il giovane – ha dispiegato oltre sessanta uomini nelle località della città di origine di molti dei baby-terroristi e a Manlleu, vicino alla capitale della Catalogna, alla ricerca del 22enne che probabilmente guidava il furgone-killer che ha ucciso 13 persone. Era il piano B della cellula “con legami europei”. Senza lo segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

Translate »