La legge è uguale per tutti? Certamente non tutti sono uguali

By Marcello Adriano Mazzola

Domina spesso le aule di giustizia la scritta solenne La legge è uguale per tutti. Sontuosa e spesso a caratteri cubitali. A volte pure accompagnata da un crocifisso che forse suona peraltro da paradossale ammonizione, come a dire “sappi che potresti finirci pure tu”.

Utopia. Nulla di più. Chi frequenta da tempo immemore tali aule, ben sa come non ci sia una locuzione più ipocrita di questa. Per vari e tanti motivi che cercherò di tratteggiare.

E spesso, come capita spesso a quei retti individui, ciechi come solo la sete di giustizia può accecare, ottusi e inarrestabili cercatori di segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »