Autore archivio: Rosso di Sera

Volevo fare un tuffo nel mare di Pozzallo, ma i migranti me l’hanno rovinato

By Fabio Manenti

Volevo fare un tuffo nel mare di Pozzallo. Per un giorno o un’ora appena, sciogliere in acqua le fatiche qualunque. Il cuore a galla, l’odore del sole che solleva il sale.

Volevo fare un tuffo nel mare di Pozzallo e godere l’umanità grande della mia Sicilia, la vita formicolare, le pance canute degli uomini e i bambini con le ginocchia impantanate.

Volevo e avrei voluto, lo avrei voluto molto. Ma per un attimo svagato ho alzato la testa. Maledetto a me: guardando oltre la battigia ho lasciato che il mondo mi distraesse.

Un punto nero, una macchia, un buco.

Un tarlo, che dall’orizzonte mi segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

Enrico Ruggeri: il tweet sul venditore di rose scatena la polemica in rete

By Giuseppe Candela

Basta un tweet per scatenare una polemica, per ricevere insulti e per dividere i follower. Sono gli effetti della comunicazione ai tempi dei social e ne sanno qualcosa i personaggi noti, questa volta è il turno di Enrico Ruggeri. Al centro del dibattito una piccola incomprensione con un venditore di rose che ha portato a centinaia di commenti, sintomo che il clima è particolarmente teso sui migranti.

A cena con mia figlia.
Arriva il tipo delle rose, Adidas in tinta con la camicia.
Insiste 3/4 minuti e dice che ha fame.
Cedo.
Pago con 50+20+20+10 centesimi.
“Non voglio spiccioli” e se ne va.
Gli segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

Lavoro: più tempo libero o più soldi in busta paga, tu cosa sceglieresti?

By Elisabetta Ambrosi

Un stipendio un po’ più alto o un po’ più di tempo libero? Da qualche tempo a questa parte, le aziende cominciano a porre ai propri dipendenti la possibilità di scegliere. Lo hanno fatto ad esempio le industrie Ducati, Marposs, Samp, Bonfiglioli, Lamborghini, ricevendo, per la verità, una risposta quasi unanime: i lavoratori (dipendenti) preferiscono in prevalenza avere un’ora in più di tempo libero che dei soldi, magari di straordinario, in più. La risorsa più preziosa, nel Paese in cui la conciliazione tra lavoro e famiglia è ancora un’utopia, è dunque quella del tempo, specie per chi segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

Translate »