Processo all’università, così parlano i baroni: “Ci scegliamo i vincitori e poi scriviamo i bandi”

By [email protected] (Redazione Repubblica.it)

Il linguaggio delle intercettazioni sui concorsi pilotati. C’è chi suggerisce “un po’ di mobbing” verso i candidati sgraditi e chi teorizza: “Siamo tutti imparentati. Del resto l’ateneo è una specie di élite della città”. E qualcuno paragona la scelta tra due cattedre a “una…

segue…

Source: Repubblica Cronaca

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »