Processo Eni, si defila un altro teste nigeriano. E all’imputato scrive: «Mio figlio ha paura, perdonami ma quelli sono troppo potenti»

By Luigi Ferrarella Armanna consegna ai giudici la chat con il testimone che avrebbe dovuto deporre oggi. I giudici convocano per il 29 gennaio un agente segreto italiano dell’Aise segue…

Source: Corriere della Sera Cronache

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »