Sergio Ramelli, il ragazzo con il Ciao che venne ucciso perché «fascista»

By Walter Veltroni In quegli anni di odio, che divisero i ragazzi di una generazione, Ramelli — con il suo Ciao e i suoi capelli lunghi — venne isolato nella sua scuola, perseguitato, ucciso a colpi di chiave inglese. Gli assassini scrissero alla madre: “Pensava in modo diverso da noi» segue…

Source: Corriere della Sera Cronache

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »