Coronavirus, il Pil dell’Italia crollerà del 6,5% nel 2020. «Necessario un piano comune europeo»

Quest’anno potremmo registrare una recessione di portata equivalente alla caduta del biennio 2008-2009. Per gli economisti di Prometeia lo scenario è ipotizzabile se la rimozione dei blocchi produttivi iniziasse a partire dai primi di maggio. Cosa per nulla certa. Intanto, anche l’Ocse lancia l’allarme
 – Leggi

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »