Pirelli, De Cecco, Marcegaglia, Ferrero, Enel: le aziende italiane che resistono in Russia

By Rita Querzè I gruppi restano sul campo sfidando il rischio nazionalizzazione, dopo il primo caso di Renault. La diplomazia del Pil come ultima spiaggia. Intanto le imprese che non rispettano i limiti imposti dalle sanzioni Ue rischiano grosso… segue…

Source: Corriere della Sera Economia

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »