Blackout Tuesday e l’attivismo social: a che serve uno schermo nero?

By Viviana Mazza L’iniziativa è nata nel mondo della musica come “sciopero» e momento di consapevolezza sulla brutalità della polizia. Ma i leader delle proteste avvertono che rischia di oscurare il messaggio segue…

Source: Corriere della Sera Esteri

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »