«Non siamo spie»: appello per Fariba e gli altri ricercatori perseguitati in Iran

By Roland Marchal Lettera aperta di Roland Marchal arrestato un anno fa a Teheran insieme alla collega franco-iraniana Fariba Adelkhah. Dopo oltre 9 mesi di carcere e senza processo, lui è stato liberato ed è tornato in Francia. Lei invece è stata condannata a 6 anni di reclusione segue…

Source: Corriere della Sera Esteri

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »