Perché dietro alle proteste nelle isole Salomone ci sono Taiwan e la Cina

By [email protected] (Redazione Repubblica.it)

A Honiara il Parlamento è stato dato alle fiamme e alcuni edifici di Chinatown sono stati distrutti. I manifestanti provenienti da Malaita, l’isola più popolosa dell’arcipelago, accusano il premier Manasseh Sogavare di aver intascato tangenti per voltare le spalle a Taipei in…

segue…

Source: Repubblica Esteri

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »