Perché l’America non è più una nazione guerriera

By Federico Rampini Dalla vicenda dello scambio di ostaggi che ha portato alla liberazione di Griner fino alla scarsità di armi e munizioni da fornire all’esercito ucraino: i segnali che la nazione guida dell’Occidente è meno determinate delle autocrazie sull’uso della forza militare segue…

Source: Corriere della Sera Esteri

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »