I 600 feriti a terra, le operazioni senza anestesia. L’inferno Azovstal

By Giusi Fasano Il racconto di «Police» dalla pancia dell’acciaieria: condizioni spaventose, c’è un odore terribile. Stallo nella trattativa con i russi per liberare i più gravi segue…

Source: Corriere della Sera Politica

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »