A casa? Si sta in tuta: boom nelle vendite online di abbigliamento sportivo. E i marchi iniziano a produrre capi comodi

By Ilaria Mauri

Pigiama – tuta – pigiama – tuta – pigiama. Al massimo un cambio intermedio per la sessione quotidiana di yoga o pilates. Ammettiamolo, da ormai 30 giorni questa è diventata la nostra nuova routine. Jeans? Camicie? Giacche? Questi sconosciuti. La quarantena ci obbliga a restare a casa e uscire solo lo strettissimo necessario per fare la spesa e andare in farmacia, dando così libero sfogo alla nostra voglia di comodità. Passati i primi giorni in cui ci premuravamo di truccarci e indossare abiti di rappresentanza per presenziare in modo inappuntabile alle riunioni di lavoro in videoconferenza, la pigrizia – anche segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »