Alexandre Villaplane, l’ex eroe morto da traditore: leader della prima Francia mundial, giustiziato per aver collaborato col nazismo

By Giacomo Corsetti

Il termometro è sotto lo zero all’Estadio Pocitos di Montevideo. È il 13 luglio 1930. Francia e Messico sono una di fronte all’altra. Sono in attesa del fischio che dia ufficialmente inizio alla prima edizione della Coppa del Mondo di calcio. Per raggiungere l’Uruguay (sede di quella edizione) i francesi sono stati costretti a una traversata di due settimane sul transatlantico Conte Verde. Sono partiti il 21 giugno da Villefranche-sur-Mer, condividendo il viaggio assieme a Romania, Jugoslavia e Belgio, le altre compagini europee presenti. Per la Francia essere in Uruguay è quasi un obbligo. L’ideatore della manifestazione è il francese segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »