Altri due femminicidi nella notte. La donna uccisa a Padova aveva denunciato e ritrattato

Altri due femminicidi: a Stalettì, sulla costa ionica calabrese, e a Cadoneghe, in provincia di Padova. Nella notte prima della giornata mondiale contro la violenza sulle donne.

In Calabria una donna di 51 anni è stata uccisa a coltellate. Il suo corpo è stato ritrovato tra gli scogli nella tarda serata del 24 novembre. Un 36enne di Badolato è stato sottoposto a fermo del pm perché ritenuto l’autore del delitto. Secondo le indagini dei Carabinieri di Catanzaro e di Soverato, aveva una relazione extraconiugale con la donna.

A Cadoneghe un uomo di 40 anni ha ucciso la moglie con una coltellata al petto, ferendola da parte a parte. I tre figli che abitavano con la coppia sono stati affidati a un’amica della madre che abitava vicino a loro. A chiamare i carabinieri è stato proprio l’omicida, nella notte. La donna è stata trovata distesa nel suo letto. In passato sembra che lei avesse denunciato il comportamento violento del marito, ma poi aveva ritrattato. Sul posto i carabinieri del nucleo investigativo, il pm di turno Marco Brusegan, il medico legale Antonello Cirnelli.

L’articolo Altri due femminicidi nella notte. La donna uccisa a Padova aveva denunciato e ritrattato proviene da Il Fatto Quotidiano.

 – Leggi

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »