Arezzo, gatto morto con Lyssavirus. Sindaco vieta accesso al fiume: “Screening sui pipistrelli presenti nella colonia”

By F. Q.

Dopo aver disposto il sequestro degli animali della donna proprietaria del gatto morto affetto dal raro Lyssavirus riscontrato solo una volta al mondo nei pipistrelli e dopo aver imposto l’obbligo ai cani di non poter circolare, anche se muniti di museruola, se non al guinzaglio, il sindaco di Arezzo Alessandro Ghinelli ha emesso ieri sera un’altra ordinanza immediata: fino alla revoca, è vietato l’accesso al tombamento del torrente Castro per evitare che le persone entrino in contatto con animali domestici e selvatici potenzialmente infetti. Da mercoledì, poi, i ricercatori dell’Istituto zooprofilattico sperimentale delle Venezie eseguiranno uno screening sui pipistrelli segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »