Attentato Londra, un giovane ricercatore di Cambridge la prima vittima identificata

By F. Q.

Un attentatore già condannato per terrorismo, un omicida che lo ha disarmato e una vittima, la prima identificata, che credeva nella riabilitazione del detenuti. Sembra un paradosso ma sul London Bridge di Londra ieri le vite di questi tre uomini si sono come scontrate per innescare l’ennesima polemica sulla sicurezza ai tempi del terrore. Jack Merritt, aveva 25 anni ed era un ricercatore di Cambridge. Un giovane impegnato nel sociale che credeva che i detenuti potessero cambiare le proprie vite. Per questo era alla conferenza sulla riabilitazione dei detenuti, a cui partecipava come coordinatore di un corso. Il ricercatore lavorava segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »