Australian Open, siamo davvero all’alba di una nuova era

By Crampi Sportivi

di Mattia Musio

Prima di iniziare, è giusto mettere in chiaro una cosa. Ci sono tre tennisti che sono i più amati dagli stadi di tutto il mondo: Federer, Nadal e chi gioca contro Djokovic.

Il serbo raccoglie successi con ritmi impressionanti eppure non riesce a far cambiare il pubblico, l’opinione sarà sempre e comunque la stessa: Nole è l’antagonista, il villain, l’antipatico. La colpa è stata quella di non aver accettato il dualismo Federer-Nadal e aver sgomitato per diventare il più scomodo degli invitati a cena, dimezzando i tornei dello Slam vinti da entrambi.

Ma ciò che lascia ancora più di stucco segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »