Batterie a ricarica più veloce grazie a una ricerca che ha “spiato” i movimenti degli ioni di litio

By Tom’s Hardware per il Fatto

Un team di scienziati del Brookhaven National Laboratory del Dipartimento dell’Energia degli Stati Uniti e del Lawrence Berkeley National Laboratory è riuscito a catturare in tempo reale il modo in cui gli ioni di litio si muovono nel titanato di litio (LTO), un materiale in litio, titanio e ossigeno utilizzato per realizzare l’anodo delle batterie a ricarica ultrarapida di prossima generazione, che si pensa potranno sostituire quelle attuali agli ioni di litio. Così facendo sono riusciti a scoprire che gli arrangiamenti (la posizione relativa degli atomi all’interno delle singole molecole) del litio e degli atomi circostanti a cui è legato, segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »