Bielorussia, l’oppositrice Maria Kolesnikova arrestata al confine con l’Ucraina: “Cercava di scappare”

By F. Q.

Era stata portata via a Minsk da un commando di uomini incappucciati, che l’avevano fatta salire su un minibus. La polizia di Minsk aveva però smentito di averla arrestata. Ma questa mattina Maria Kolesnikova, simbolo dell’opposizione insieme a Svetlana Tikhanovskaya che dall’11 agosto è rifugiata in Lituania, è finita in manette al confine con l’Ucraina, mentre “cercava di uscire illegalmente dal Paese”.

A darne notizia è stata l’emittente Belarus-1 Tv sul suo canale Telegram, precisando che altri due membri del Consiglio di coordinamento creato dall’opposizione per garantire il trasferimento dei poteri, Anton Rodnenkov e Ivan Kravtsov, “sono scappati la segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »