Capri in maschera(ina). Prevenire è meglio che curare. Gli anemacorizzati ballano a distanza di sicurezza ma non rinunciano a un selfie con Belen

By Januaria Piromallo

Voulez vous danser avec moi, ce soir? Si, ma distanti. Una rivisitazione del Ballo del Mattone, ai tempi del virus, che ancora aleggia fra di noi. L’ordinanza del sindaco di Capri in vigore da stamani impone di andare a ballare in maschera. I rigorosi ad oltranza chiedono che la normativa non si limiti soltanto dal venerdì alla domenica. E non solo dalle 18 del pomeriggio alle 4 del mattino. Ci sono per esempio delle strettoie di via delle Botteghe o nel dedalo di stradine della Capri medievale dove se allargo un solo braccio, rimango incastrata. Vabè, chi controlla invece traghetti segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »