Carceri, polemiche sulla riforma dell’ordinamento. Antigone: “Troppo potere agli agenti”. Dap: “Più organizzazione”

By Marco Procopio

Sostituisce due parole: dove c’è “direttore” comparirà “comandante di reparto”. In questo modo sarà modificato l’ordinamento penitenziario italiano. L’effetto che avrà? Alcune funzioni che in passato spettavano al primo ora passeranno al secondo. Come il compito di sanzionare gli agenti che si comportano in modo scorretto o quello di autorizzare l’uso delle armi all’interno delle carceri. A prevederlo è il decreto legislativo sul riordino delle forze dell’ordine attualmente al vaglio delle Commissioni parlamentari. Secondo il Dipartimento di amministrazione penitenziaria (Dap) il testo è pensato in un’ottica di “funzionalità organizzativa” e corregge una stortura segnalata da anni anche dai sindacati. Per segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »