Casapound, nella sede sequestrata risultano residenti 8 dipendenti di Comune, Regione e ministero del Tesoro (in ‘emergenza abitativa’)

By Vincenzo Bisbiglia

Almeno quattro anni di bollette idriche inviate “erroneamente” all’indirizzo del Ministero dell’Istruzione. Una sentenza di archiviazione della prima denuncia perché “l’immobile pubblico non era effettivamente destinato all’esercizio delle funzioni istituzionali”. E la metà degli occupanti censiti, che si dichiarano “in emergenza abitativa”, sono in realtà dipendenti pubblici che percepiscono anche stipendi “ordinari”, mentre una parte dei restanti lavora in un noto ristorante romano di proprietà della moglie di Gianluca Iannone. Grazie a tutta una serie di casualità, intoppi e omissioni la “grande famiglia” di CasaPound dal 2003 ha resistito all’interno del prestigioso immobile di via Napoleone III, oggi di proprietà segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »