Cile, un 18enne simbolo delle proteste: è Victor Chanfreau, nipote di un desaparecido. “Non abbiamo paura e niente da perdere”

By Adele Lapertosa

Nel mezzo delle proteste che stanno scuotendo ormai da tre mesi il Cile, c’è una nuova figura che sta emergendo nel guidare lo scontento: è Victor Chanfreau, il portavoce dell’Assemblea coordinatrice degli studenti delle scuole superiori (Aces). Capelli a zazzera, sguardo fiero e indomito, con addosso magliette tre taglie più grandi della sua, fisicamente dimostra meno dei suoi 18 anni appena compiuti. Ma non nella determinazione. In poche settimane è riuscito, insieme alla sua collega Ayelen Salgado, non solo ad aprire un altro fronte di protesta, ma a far annullare e rimandare la Psu, cioè la prova nazionale di ammissione segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »