Clementino, si indaga su una frase del rapper sulla marijuana. La polizia: “Lanciava cartine dal palco”. Il sindaco sospende il cachet

By F. Q.

Il rapper Clementino potrebbe finire nei guai per alcune frasi sulla droga pronunciate durante il concerto di Capodanno a Nocera Inferiore, in provincia di Salerno: gli agenti del commissariato di Polizia vogliono verificare se alcune espressioni “ambigue” potrebbero far pensare a un’istigazione all’uso di sostanze stupefacenti. Sul palco era anche presente un finto spinello gigante e sono state lanciate delle bustine contenenti filtri e cartine.

Il rapper di Nola, 37 anni, mercoledì si è esibito davanti a più di 10mila persone. Durante lo show avrebbe salutato il pubblico dicendo: “Guagliù vi benedico in nome della canna”. Il concerto era stato organizzato segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »