Cogne, l’avvocato Carlo Taormina chiede il pignoramento della villetta: “Annamaria Franzoni mi deve 450mila euro”

By F. Q.

È una querelle che dura da tempo e che da tempo è finita nelle aule dei Tribunali. Ovvero il mancato pagamento della parcella all’avvocato Carlo Taormina da parte di Annamaria Franzoni, la donna condannata per l’omicidio del figlio Samuele. Il legale, a cui è stato riconosciuto il diritto a essere pagato, ha avviato una contesa sulla villetta di Cogne dove avvenne l’infanticidio. Tormina vuole che sia pignorata, la Franzoni si è opposta e della vicenda, secondo quanto riporta l’Ansa, si occuperà il Tribunale di Aosta. La sfida legale sulla casa di Montroz dove il 30 gennaio 2002 fu ucciso segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »