Concorso straordinario della scuola, ministero verso la data del 22 ottobre per la prima prova. Poi toccherà ai neolaureati

Manca ancora l’ufficialità, ma la data da segnare sul calendario è il 22 ottobre. Quel giorno, in base a quanto riporta il Sole24Ore, si svolgerà in tutta Italia la prova scritta del concorso straordinario della scuola, dedicato esclusivamente ai docenti di medie e superiori con almeno tre anni di servizio. I posti messi al bando del ministero sono 32mila. La tabella di marcia, su cui la titolare dell’Istruzione Lucia Azzolina e i sindacati si stanno confrontando proprio in queste ore, prevede che l’iter iniziale del concorso per i precari vada avanti almeno fino a metà novembre. La pubblicazione dell’avviso pubblico con le date è attesa per il 29 settembre in Gazzetta ufficiale.

I 64mila candidati saranno scaglionati per garantire il rispetto delle misure anti-Covid e lo svolgimento della prova sarà “delocalizzato”: il ministero sta lavorando da settimane per attrezzare sale informatiche nelle scuole e aule universitarie su tutto il territorio nazionale. Divieto di ingresso a chi avrà più di 37,5 di febbre o con una sintomatologia respiratoria in atto. Escluse anche le persone eventualmente in quarantena. La prova, come più volte ribadito da Azzolina nei mesi scorsi nonostante il parere contrario di una parte della maggioranza (che avrebbe preferito un iter più veloce), sarà composta da cinque quesiti a risposta aperta e da un quesito in lingua inglese, seguito da cinque domande volte a verificare la capacità di comprensione del testo di livello B2. Incentrate sulle metodologie didattiche e sulle tipologie di disabilità, invece, le domande per chi concorre per il sostegno. Il tempo a disposizione sarà di 150 minuti e servirà un punteggio non inferiore a 56/80 per passare allo step successivo.

Per gli oltre 400mila neolaureati che si sono iscritti al concorso ordinario di primaria e secondaria, invece, c’è ancora da aspettare. La preselettiva (con quiz a risposta multipla) si svolgerà solo dopo aver completato la prima fase del concorso straordinario. In base a quanto si apprende, l’intenzione del ministero è di fissarla comunque entro il 2020, in modo tale da non accumulare ritardi e garantire le nuove assunzioni entro l’anno scolastico 2021-2022.

L’articolo Concorso straordinario della scuola, ministero verso la data del 22 ottobre per la prima prova. Poi toccherà ai neolaureati proviene da Il Fatto Quotidiano.

 – Leggi

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »