Coronavirus, a Messina violano le restrizioni per partecipare al funerale del fratello del boss mafioso (poi pentito): indaga la polizia

By Manuela Modica

In corteo, lungo la via che costeggia il cimitero, dietro il carro funebre che segue le spoglie di “Ziu Sarino”. È polemica a Messina per il funerale di Rosario Sparacio, condannato per varie estorsioni e fratello del più noto Luigi Sparacio, numero uno di Cosa nostra sullo Stretto fine degli anni ’90 e poi collaboratore di giustizia. Un corteo spontaneo di familiari e amici che lo scorso venerdì hanno seguito l’auto con feretro passando per una delle vie più popolate della città. Un “assembramento” per la morte del fratello del boss, anche lui noto alle forze dell’ordine, che non è segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »