Coronavirus, a Milano più monopattini e bici in sharing per gestire la Fase 2: “L’obiettivo è raddoppiare veicoli parcheggiabili ovunque”

By F. Q.

Milano prova a prepararsi ai problemi della mobilità nella Fase 2. Dopo aver annunciato la trasformazione entro la fine del 2020 di 35 chilometri di spazio stradale in piste ciclabili e spazio pedonale durante l’estate, il Comune punta a potenziare i veicoli in sharing per evitare di ingolfare i mezzi pubblici in città: monopattini e biciclette ‘free floating‘, quelle che possono essere parcheggiate liberamente e non appoggiate negli stalli. L’obiettivo è arrivare ad avere da 8mila a 16 mila bici free floating in città e per i monopattini da oltre 2.200 a 6mila, ha spiegato l’assessore alla Mobilità Marco segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »