Coronavirus, a Sciacca positivo fa la spesa: rischia 12 anni. Denunce da Venezia a Bologna: feste nei locali e persone in giro senza motivi

By F. Q.

Un uomo è andato a fare la spesa al supermercato a Sciacca nonostante fosse stato trovato positivo al coronavirus. Per il reato di epidemia colposa rischia fino a 12 anni di carcere. È la denuncia più grave tra quelle eseguite in tutta Italia dalle forze dell’ordine per violazioni delle misure anti-contagio: locali che restano aperti anche dopo le 18, assembramenti di persone nei parchi o nei circoli, persone che si muovono violando quanto previsti dal decreto del 9 marzo che ha trasformato il Paese in “zona protetta”.

Proprio sugli spostamenti esistono però alcune zone grigie nelle disposizioni arrivate da Palazzo segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »