Coronavirus, aumenta il pubblico social (+70%) ma gli influencer sono in crisi nera: ecco perché

By Giulio Pasqui

Anche gli influencer non si salvano alla crisi economica dovuta al Coronavirus. Strano: proprio ora che il pubblico sui social è infinitamente più ampio (l’azienda Izea parla di un +70%), le loro idee scarseggiano e gli introiti pubblicitari sono ridotti all’osso. I travel blogger non possono più viaggiare, le fashion blogger non possono mostrare i loro look modaioli, chi fa prank non può incontrare nessuno. Si salvano giusto i gamer (quelli che giocano ai videogiochi chiusi nella loro cameretta) e i food blogger, ma anche per loro i guadagni sono minimi. “In pratica tutti i progetti in cantiere fino a segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »