Coronavirus, con lockdown calo dei reati del 61%: violenze sessuali – 66%. Emerse nuove forme di spaccio di droga

By F. Q.

Meno criminali in giro e meno reati denunciati. Il lockdown – dovuto all’emergenza sanitaria provocata dal coronavirus Sars Cov 2 – è stato un evento eccezionale che ha inciso sull’andamento generale della delittuosità in Italia, con una riduzione complessiva dei reati commessi del 61% (175.693) nel periodo 1° marzo-10 maggio 2020 rispetto allo stesso periodo del 2019 (447.537). È la fotografia che emerge dai dati del 2° report 2020 dell’Organismo permanente di monitoraggio e analisi istituto presso la direzione centrale della Polizia criminale (Criminalpol). Dati non ancora consolidati che consentono una lettura del comportamento della criminalità diffusa e di quella segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »