Coronavirus, i servizi essenziali continuano ma le misure di protezione non sono sempre garantite. Specie nel pubblico

By Luisiana Gaita

Dagli uffici postali, alle sedi dell’Agenzia delle Entrate, fino ai call center, dove l’esposizione al contagio Coronavirus si somma in alcuni casi alla cronica violazione dei diritti dei lavoratori. L’ultimo decreto del presidente del Consiglio Giuseppe Conte, dispone che vengano garantiti il funzionamento dei servizi bancari, postali, finanziari, assicurativi e tutti quelli di pubblica utilità, che però saranno fortemente ridotti con provvedimenti che dovranno prendere i presidenti delle Regioni.

Ma per i dipendenti degli uffici pubblici che restano aperti, non è facile in queste ore andare a lavoro facendo i conti con la paura e con una serie di disagi. C’è segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »