Coronavirus, il mea culpa della Svezia dopo 4500 morti: “Avremmo potuto fare meglio”

By F. Q.

Finora aveva sempre difeso la scelta di non chiudere il Paese per la pandemia coronavirus, a differenza di quanto fatto dagli altri paesi scandinavi e dal resto del mondo. Ma ora Anders Tegnell, epidemiologo di Stato e architetto della risposta della Svezia al Covid-19 ammette l’errore: “Penso che avremmo potuto fare meglio”. Le cifre parlano chiaro: con 4.500 svedesi morti (43 decessi per 100mila abitanti), 38.500 contagi e un tasso di mortalità più elevato rispetto a Danimarca, Norvegia e Finlandia, le critiche al governo per la gestione dell’epidemia sono diventate sempre più insistenti nel corso delle segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »