Coronavirus, “in Cina chi non conosce a memoria le norme per contenere l’epidemia finisce in un centro di rieducazione”

By F. Q.

“Ho riconosciuto che il mio comportamento viola gli ordini del governo. Il mio comportamento ha aperto la possibilità di un mio contagio o di miei familiari”. A parlare è un cittadino cinese che le autorità hanno confinato in una palestra adibita a centro di rieducazione. Il motivo? Non ha osservato le regole che sono scattate per i residenti della provincia cinese dell’Hubei: per loro è infatti obbligatorio conoscere a memoria i regolamenti emanati dal governo per contenere l’epidemia di coronavirus. Chi si avventura per strada, anche a Wuhan è concesso laddove si dimostri di avere una ragione importante per farlo, segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »