Coronavirus, l’editoria non sta bene ma continua a lottare: ecco le prossime iniziative

By Marinella Zetti

I dati Istat per il mese di febbraio evidenziano un incremento dell’1% della vendita al dettaglio di libri e cartoleria, ma l’editoria non sta bene e l’Aie-Associazione Italia Editori continua a lanciare gridi d’allarme sulla drammatica situazione del settore.

In questi giorni Diego Guida, presidente del Gruppo Piccoli Editori e vicepresidente di Aie, ha chiesto di Governo di varare misure adeguate per permettere al settore di sopravvivere in questa drammatica fase, evidenziando proprio le grandi difficoltà dei piccoli editori che rischiano di soccombere prima degli altri. A questo io aggiungo le librerie, anello debole della filiera che, anche se potranno riaprire segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »