Coronavirus, lo stress può portare all’esaurimento: occorre prevenire ora

By Luciano Casolari

Circa venti anni or sono avevo in cura un paziente dializzato. Vista la sua patologia non poteva bere acqua, come avrebbe desiderato, ma doveva fortemente limitarne l’assunzione. Mi raccontò che, quasi ogni giorno, andava a sedersi davanti a una fontana che zampillava. Lo calmava assistere allo scorrere di questo bene prezioso che gli era inibito.

Dopo una ventina di giorni di isolamento in casa sento al telefono i miei pazienti e le loro reazioni assomigliano molto a quelle del signore dializzato. Ora, quelle piccole abitudini che parevano normali mancano in modo quasi viscerale. Manca l’idea di andare al bar a bere segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »