Coronavirus, Londra non fa prevenzione ma prepara un piano straordinario da 30 miliardi di sterline

By Felice Meoli

Oltre 590 casi positivi, compreso quello del sottosegretario alla salute Nadine Dorries, e 8 decessi. Anche il Regno Unito, che secondo i modelli statistici potrebbe essere 13 giorni indietro rispetto al nostro Paese nell’espansione del contagio, inizia ad aprire gli occhi sull’emergenza Covid-19.

E mercoledì, insieme alla prima manovra finanziaria post-Brexit, ha presentato un piano da 30 miliardi di sterline per supportare il sistema sanitario, le famiglie e le aziende, sebbene nulla sia stato predisposto per prevenire la diffusione dell’epidemia.

Un brusco risveglio anche per la City, nonostante il più deciso intervento pubblico d’oltremanica degli ultimi decenni, e il primo taglio di segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »