Coronavirus, sui balconi si canta e si suona (anche con le padelle) per rompere il silenzio delle strade. Le immagini del flashmob

By Simone Bauducco

Da Milano a Napoli, cantando e suonando dal balcone per non sentirsi soli. Lo hanno fatto in tanti nel pomeriggio di venerdì 13 marzo alle 18 rispondendo all’appello lanciato dal gruppo romano dei FanfaRoma. C’è chi ha sbattuto pentole e coperchi, chi ha intonato l’inno d’Italia, chi ha preso uno strumento in mano e chi ha alzato il volume dello stereo. Per rompere il silenzio che avvolge le città ai tempi del coronavirus. Un modo per sentirsi comunità rispettando le norme ministeriali

L’articolo Coronavirus, sui balconi si canta e si suona (anche con le padelle) per rompere il silenzio segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »