Corruzione, dopo il caso Lula il Brasile “studia” l’esperienza italiana: il magistrato Tartaglia a Curitiba al congresso dei pm

By F. Q.

Una classe politica travolta da una maxi inchiesta sulla corruzione. Il magistrato simbolo di quella inchiesta che sceglie di impegnarsi in politica. I due poteri dello Stato – inquirente e legislativo – che entrano in rotta di collisione. Non è la storia d’Italia degli ultimi 25 anni ma quella recentissima del Brasile. Dopo la liberazione di Lula, l’ex presidente scarcerato dopo 19 mesi di detenzione, i giudici brasiliani hanno deciso di “studiare” l’Italia e l’esperienza di Tangentopoli. Il magistrato Roberto Tartaglia, ex pm di Palermo e ora consulente della commissione Antimafia, è stato invitato a tenere la relazione di apertura segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »