Cristiano Biraghi, il terzino dell’Inter travolto dalle polemiche per i parastinchi “fascisti”. Lui e il club negano: “Nessun riferimento politico”

By F. Q.

Vae Victis“, ovvero “guai ai vinti“. Questa citazione latina da lui intesa come un mantra sta causando non pochi problemi al terzino dell’Inter Cristiano Biraghi che, oltre a tatuarsela sul petto, l’ha voluta anche sui suoi parastinchi scatenando le polemiche. Il giovane calciatore è stato immortalato infatti durante la diretta di Inter-Barcellona mentre si sistemava i suoi parastinchi personalizzati con la scritta latina e l’elmo spartano sopra allo scudo tricolore, simbolo utilizzato dai movimenti di estrema destra. Non solo, anche la stessa frase è utilizzata spesso dai neofascisti come motto.

La cosa non è passata inosservata, anzi, ha scatenato la dura segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »