Crollo del viadotto sulla A6, gli esperti dopo il sopralluogo: “La frana su un versante a basso rischio e senza segni premonitori”

By Luisiana Gaita

“È tutto accaduto in pochi secondi, non ci sono stati segni promonitori, tanto più che la frana che ha provocato il crollo del viadotto sull’A6 Torino-Savona si è staccata dalla sommità di un versante della montagna considerato a rischio medio-basso”. È questa la conclusione a cui sono giunti, al termine del sopralluogo effettuato, Luca Ferraris, della Fondazione Cima e Nicola Casagli dell’Università di Firenze, esperti dei centri di competenza della Protezione civile nazionale. Una conclusione che fa riflettere, perché se è ancora viva la minaccia di una frana che contiene circa 15mila metri cubi di materiali e che è segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »