Donna italiana uccisa nel suo b&b a Capo Verde, il suo corpo in una cisterna: sospettato un italiano che lavorava con lei

By Giuseppe Pietrobelli

Una cinquantenne italiana, originaria di Treviso, è stata uccisa a Capo Verde, nella sua casa che faceva parte del B&B A Paz. E’ stata massacrata di botte e gettata in una cisterna per l’acqua dove il corpo è stato ritrovato. Si tratta di Marilena Corrò, 52 anni, trasferitasi circa un anno fa sull’isola africana, dove abitava a Sal Rei a Boavista. Nel capoluogo trevigiano aveva gestito per una quindicina di anni un B&B in centro storico, la Maion Maggy. I vicini di casa hanno sentito delle urla provenire dal residence e hanno chiamato la polizia. Gli agenti sono arrivati troppo segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »