Egitto, per la politica italiana la ragion di Stato primeggia sui diritti umani

By Centro studi Unimed

di Claudia De Martino*

È indubbio che sia più facile indignarsi per le cause lontane, che non ci coinvolgono direttamente e non intaccano interessi materiali tangibili e posti di lavoro. Per questo lo scorso 9 giugno per i nostri deputati inginocchiarsi in segno di solidarietà con la morte violenta per mano della polizia Usa di George Floyd in nome del razzismo contro i neri è risultato più facile che bloccare l’ennesima vendita di armi da parte di un Governo di centro-sinistra all’Egitto.

Peccato che anche le vite dei cittadini egiziani dovrebbero contare qualcosa e vendere fregate e armi segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »