Enna, pronto progetto per mega-discarica, ma graffiti preistorici potrebbero bloccarla. Le associazioni: “Serve un vincolo di tutela”

By Simone Olivelli

Delle incisioni preistoriche potrebbero bloccare la più grande discarica della Sicilia. A Centuripe e Catenanuova, piccoli centri in provincia di Enna con vista privilegiata sull’Etna, sono praticamente tutti a sperarlo: da un anno e mezzo infatti da queste parti incombe un progetto – presentato dalla società Oikos – per la realizzazione di una piattaforma per la gestione e valorizzazione dei rifiuti. Dietro questa espressione si cela anche una vasca capace di contenere quasi tre milioni di metri cubi di inerti e la previsione di trattare mille tonnellate al giorno di spazzatura. Cifre che, in percentuale, rappresentano un quarto dei rifiuti segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »