Giornata mondiale del disabile: evviva l’ipocrisia al potere!

By Toni Nocchetti

Una dei più colossali esercizi di retorica collettiva che il mondo della politica italiana periodicamente allestisce è rappresentato dalle celebrazioni della giornata internazionale della disabilità. Come scriveva il mio compianto concittadino Antonio de Curtis, in arte Totò, nella sua poesia più nota ‘A livella, “ognuno ll’adda fà chesta crianza; ognuno adda tené chistu penziero”.

Come il 2 novembre per il maestro della risata, il 3 dicembre riappare come una meteora nei palinsesti dell’informazione, nei convegni e nelle patetiche dichiarazioni d’intenti dei politici di turno.

Tutti si affannano a trovare un pensiero completo sulla disabilità, su quanto di buono si è fatto (?), segue…

Source: Il Fatto Quotidiano

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »